Formaggio online - home page / Formaggi

Robiola appassita della Valsassina a latte crudo

15,90 / 390/420g ca.


Spese di consegna: 6,40 €
(se superi i 59.00 € di spesa avrai la spedizione a domicilio gratuita)

Prodotto spedito in imballaggio termico (+1.90 €)
Consegna in: 2 - 4 giorni
Disponibilità: ottima
Tabella ingredienti / Allergeni: Latte

La Robiola della Valsassina è un formaggio a pasta molle fatto con latte vaccino crudo, a crosta lavata, stagionato almeno 30 giorni nelle tipiche grotte dell'area naturale della valle in provincia di Lecco.

La pasta è normalmente più molle immediatamente sotto la crosta, questo poiché la maturazione avviene dall'esterno verso l'interno (maturazione centripeta); perciò quello che può sembrare uno strato di formaggio molto grasso sotto la crosta, è in realtà formaggio più maturo. La pasta ha aromi decisi e la forma è tipica di un piccolo formaggio da latte di vacca.


Robiola: curiosità


La Robiola prende il nome dal termine latino “rubium”, perché con la stagionatura la crosta tende a diventare rossiccia. Definita variante del Taleggio, si differenzia per le dimensione e il tempo di maturazione. In Valsassina sono importanti le grotte dove vengono stagionati questi formaggi, luoghi in cui umidità e temperatura sono ottimali. Così i prodotti assumono proprietà organolettiche uniche.

Leggi di più

Robiola appassita della Valsassina a latte crudo

La Robiola della Valsassina è un formaggio a pasta molle fatto con latte vaccino crudo, a crosta lavata, stagionato almeno 30 giorni nelle tipiche grotte dell'area naturale della valle in provincia di Lecco.

La pasta è normalmente più molle immediatamente sotto la crosta, questo poiché la maturazione avviene dall'esterno verso l'interno (maturazione centripeta); perciò quello che può sembrare uno strato di formaggio molto grasso sotto la crosta, è in realtà formaggio più maturo. La pasta ha aromi decisi e la forma è tipica di un piccolo formaggio da latte di vacca.


Robiola: curiosità


La Robiola prende il nome dal termine latino “rubium”, perché con la stagionatura la crosta tende a diventare rossiccia. Definita variante del Taleggio, si differenzia per le dimensione e il tempo di maturazione. In Valsassina sono importanti le grotte dove vengono stagionati questi formaggi, luoghi in cui umidità e temperatura sono ottimali. Così i prodotti assumono proprietà organolettiche uniche.

Robiola appassita della Valsassina a latte crudo: come viene prodotto

Cibus Memoriae, Lombardia

Ingredienti Robiola appassita della Valsassina a latte crudo

Valori nutrizionali

Robiola appassita della Valsassina a latte crudo: utilizzo in cucina

La Robiola della Valsassina (che in forma intera pesa circa 400 grammi) è un formaggio da pasto, molto buono da assaporare con una fetta di pane morbido, magari spalmato di olio e pepe. Intrigante con confettura di verdure come pomodori e melanzane, o frutta fresca.


Degustazione della robiola


Formaggio grasso, di breve stagionatura. La crosta è sottile, rugosa, fiorita, di colore giallo o rossastro, con evidenti muffe grigie. La pasta è morbida, cremosa nel sottocrosta, di colore avorio, tendente al paglierino.

Note di degustazione

Robiola appassita della Valsassina a latte crudo: abbinamenti

Come conservare Robiola appassita della Valsassina a latte crudo al meglio

Perchè ci piace questo prodotto?



Aggiungi al carrello


Torna indietro




Più infoMeno info